ISCRIVITI ALL' A.N.P.I.

Balbo Morlupo

Balbo Morlupo detto “Angelo”, studente classe 1924, era il fratello di Balilla.

Originario di Bevagna si era aggregato subito con i ribelli di Foligno, sancarlini, comunisti e socialisti, essendo il gruppo già costituito e operativo.

Fu assassinato, dopo breve tempo dalla latitanza, e precisamente il 19 febbraio del 1944, a Pieve Torina, sull’appennino umbro marchigiano.


Nella zona si era installato un raggruppamento di partigiani che, al comando di un certo Pasquale di Roma, vivevano taglieggiando e terrorizzando la popolazione locale. Balbo, saputo dei fatti, si accingeva a denunciare al comando generale le ruberie della banda e fu ammazzato.

Il giorno seguente, con un azione di sorpresa, i partigiani della IV Brigata Garibaldi, agli ordini di Franceschini, circondarono e disarmarono la banda. Sottoposti a pubblico processo di fronte alla popolazione, Pasquale e il suo luogotenente furono fucilati sul posto.

A Balbo “Angelo” Morlupo fu poi intitolato un battaglione della IV Brigata Garibaldi.

A Balbo “Angelo” Morlupo è stata dedicata una via della città di Bevagna.

 

FRAMMENTI DI STORIA

PRENOTA QUI

CERRETO PIANO

CASTELBUONO

BEVAGNA '43 - '44

MUSEO RESISTENZA

Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy